Lei che era così sola. Lei che aveva la tempesta dentro ma continuava a sorridere. Lei che era così forte e sicura di tutto. Lei che non mostrava mai la propria fragilità, preferiva mentire. Lei che non voleva essere di peso per nessuno. Lei che voleva sperare ma che tutte le volte veniva delusa. Lei che alla fine della giornata si chiudeva nella sua stanza e con le cuffie nelle orecchie riusciva finalmente ad essere se stessa. Piangeva, pensava,si odiava ed odiava a sua volta il  mondo. Non si meritava del male, ma il male sembrava aver preso parte di lei.